CercaEsegui ricerca
Ecommerce
Boom dell'Ecommerce in Cina. Un mercato da sfruttare

Boom dell'Ecommerce in Cina. Un mercato da sfruttare

9 maggio 2017
Boom dell'Ecommerce in Cina. Un mercato da sfruttare

La Cina, con una popolazione di oltre 1,4 miliardi , ha più utenti di Internet di qualsiasi altro paese del mondo. Questo dato si traduce, ovviamente, in più acquirenti di ecommerce rendendo la Cina il più grande e veloce mercato del commercio elettronico del mondo.

Con il fatturato di 630 miliardi di dollari nel 2015, il mercato della rete di ecommerce cinese è ancora piccolo rispetto ad altri, ma rappresenta il 13,5% della spesa totale al dettaglio, che è la percentuale più elevata di qualsiasi economia di grandi dimensioni ad eccezione del Regno Unito. Chiaramente, la Cina sta vivendo un enorme boom dello shopping online.

Molte offerte su molti dispositivi

La maggior parte degli utenti internet della Cina sta accedendo a Internet tramite dispositivi mobili. Infatti, oltre il 60% degli acquirenti in linea utilizza da 2 a 3 applicazioni per effettuare acquisti, mentre alcuni ne utilizzano fino a 5. Tuttavia, molti utenti di Internet da dispositivo fanno molto più shopping online rispetto a quelli che dispongono solo di un telefono cellulare e rappresentano quindi una fonte significativa di entrate per i rivenditori. Questi utenti spendono il 17 per cento in più nel commercio elettronico rispetto ai loro pari. 

Aumento di utilizzo dell'ecommerce nelle piccole città 

Nel 2015, la spesa online delle città con popolazioni più piccole ha raggiunto per la prima volta la spesa delle città più popolate. Inoltre, queste piccole città dispongono di 74 milioni di acquirenti online rispetto alle altre e anche il potenziale di crescita è significativamente superiore. In queste città ci sono ancora circa 160 milioni di utenti di Internet che non hanno ancora iniziato lo shopping online, rappresentando, quindi, un massiccio mercato non sfruttato per i rivenditori.

Oltre alle piccole città esiste anche un enorme potenziale per la crescita dell'ecommerce nelle aree rurali. Infatti ci sono oltre 180 milioni di utenti di Internet che vivono al di fuori delle città cinesi e 60% di loro non hanno mai acquistato online. In risposta, i più grandi rivenditori cinesi, come Alibaba, stanno lavorando per creare infrastrutture allo scopo di incoraggiare e supportare l'ecommerce in questi settori.

Boom dei Social media 

I Social Media stanno giocando un ruolo crescente nell'ecommerce in Cina, con piattaforme come WeChat che guidano agli acquisti online. Non solo queste piattaforme vengono utilizzate per discutere e ricercare prodotti, ma anche per aiutare negli acquisti diretti.

Come illustra McKinsey & Company, degli utenti WeChat che hanno esaminato, il 31% ha effettuato acquisti sulla piattaforma raddoppiando la quota dell'anno precedente. E questi numeri sono destinati ad aumentare in quanto le aziende stanno utilizzando sempre più annunci mirati nei social media.

Aumento del commercio transfrontaliero

I consumatori cinesi stanno integrando gli acquisti nazionali con acquisti di transazioni transfrontaliere. Questo è particolarmente vero per gli articoli troppo costosi o difficili da ottenere all'interno della Cina stessa. Molti consumatori delle metropoli cinesi utilizzano l'ecommerce per l'acquisto di prodotti di assistenza sanitaria mentre quelli di piccole città sono più orientati ai beni di lusso. I consumatori medi e di alto livello sono spesso desiderosi di ottenere vestiti e gadget non ancora disponibili in Cina e ricorrono all'ecommerce per ottenerli. Inoltre ci sono alcuni prodotti, come il latte in polvere, pannolini e alimenti per animali da compagnia, che i consumatori cinesi considerano più affidabili e quindi preferiscono acquistare da fornitori stranieri. Diverse azioni mirate del governo stanno aiutando ad aumentare l'ecommerce transfrontaliera in Cina.

In primo luogo, sono state create diverse zone specifiche di ecommerce in città in cui le aziende straniere possono immagazzinare merci, il che consente una rapida spedizione e consegna. In secondo luogo, la Cina non raccoglie la tassa di vendita nell'e-commerce transfrontaliera e l'imposta sul dazio su un certo numero di articoli è stata drasticamente ridotta. Questo ha l'ovvio effetto di aumentare significativamente l'appetibilità dell'ecommerce transfrontaliero e i rivenditori online stanno approfittando di queste nuove norme governative.

Internet Retailer ha riferito: Alibaba ha lanciato Tmall Global nel mese di febbraio 2014 per consentire alle società straniere senza una licenza commerciale per la Cina di vendere online ai consumatori cinesi in base ai nuovi regolamenti di ecommerce. Le vendite su Tmall Global sono aumentate del 179% nel quarto trimestre del 2015 da un anno prima.

Preferenza dei prodotti

I consumatori cinesi hanno preferito alcuni prodotti più rapidamente di altri. La moda è al primo posto con il 60% dei consumatori che hanno acquistato almeno un pezzo di abbigliamento negli ultimi sei mesi. Seguono elettronica di consumo ed elettrodomestici, ognuno dei quali raggiunge il 30% delle vendite al dettaglio.

A sorpresa, il settore food, che può risultare difficile nella vendita online ha raggiunto un alto livello di preferenza con circa il 50% dei consumatori che hanno acquistato articoli alimentari. Ma questi acquisti sono solo una piccola parte della spesa totale dei consumatori e certamente c'è grande possibilità di crescita nel settore del mercato alimentare online.

Conclusioni

Nonostante la rapida espansione dell'ecommerce della Cina, c'è ancora molto spazio per la crescita, il che porterà ad un mercato estremamente competitivo in questo paese. Le aziende e i marchi locali continueranno a costruire infrastrutture per consentire loro di raggiungere più efficacemente le città e le aree rurali e i social media svolgeranno un ruolo ancora maggiore nella gestione degli acquisti di ecommerce. Quei rivenditori che sono in grado di adattarsi a cambi rapidi e continui raggiungeranno, quindi, il maggior successo.

 

Fonte: John Hawthorne (www.floship.com)

Stampa

2014 Img Internet srl,  via Moretto da Brescia 22 - 20133 Milano tel +39 02 700251 - fax +39 02 7002540
Privacy Policy