CercaEsegui ricerca
Ecommerce
Risparmio, velocità e sicurezza: gli italiani amano l'e-commerce

Risparmio, velocità e sicurezza: gli italiani amano l'e-commerce

17 maggio 2016
Risparmio, velocità e sicurezza: gli italiani amano l'e-commerce

Oggi circa 15 milioni di consumatori scelgono il web per i propri acquisti. Secondo Federconsumatori lo "sconto" medio è del 25%, ma con grandi differenza tra le varie categorie

Veloce, comodo, e soprattutto economico. E’ anche per questo che sempre più italiani – sono oggi circa 15 milioni – scelgono l’e-commerce. Nel 2015 il settore ha raggiunto 29 miliardi di euro di fatturato, il 19% in più rispetto al 2014, a vantaggio soprattutto di grandi piattaforme straniere come Amazon, o Netflix e Spotify. Ma quanto conviene al consumatore?

Secondo Federconsumatori, che ha condotto la prima indagine sui prezzi dei prodotti in vendita sul web mettendo a confronto i prezzi medi applicati negli esercizi commerciali “reali” con quelli esposti nelle maggiori vetrine on line, il risparmio medio sugli acquisti è del 23,8%, con delle variazioni sostanziali a seconda delle categorie merceologiche.

Sono i prodotti per la cura della persona quelli che più conviene comprare via web: la differenza di prezzo con quelli comprati in negozio arriva in questi casi fino al 41% in meno. Una boccetta di shampoo, per esempio, può costare sui siti di e-commerce anche il 49% in meno, mentre il fondotinta sfiora il - 48%.

Anche nel settore dell’abbigliamento è possibile trovare offerte convenienti: la percentuale di risparmio si attesta sotto il 30% per un paio di scarpe sportive e raggiunge il 33% per le calzature eleganti. Le differenze tra shop “reali” e e-shop si attenuano di molto per le altre categorie come prodotti per l’infanzia e la tecnologia, dove la concorrenza – in particolare per l’hi-tech- è agguerritissima anche nei punti vendita sparsi sul territorio.
A fronte di questi risparmi, Federconsumatori però avverte: non è tutto oro quel che luccica, e la truffa è sempre in agguato. Nel 2014 –l’ultimo dato disponibile - sono state presentate 80.805 denunce da parte di utenti truffati mentre facevano shopping sul web.

“Attualmente - segnala l’associazione in una nota -  le transazioni con le carte di credito sono sicure e criptate, le spedizioni sono assicurate e sono state introdotte molteplici leggi per la tutela e la garanzia degli acquisti a distanza, tuttavia è opportuno adottare specifiche accortezze per limitare i rischi al minimo”.

Meglio quindi utilizzare software e browser completi e aggiornati, dando la precedenza a siti certificati o ufficiali. “In caso di siti poco noti –consigli al’associazione - vale la pena di controllare la presenza di certificati di sicurezza quali TRUST e VERIFIED / VeriSign Trusted che permettono di validarne l’affidabilità. Infine , per gli acquisti attraverso smartphone e tablet è preferibile utilizzare le App ufficiali dei negozi online , in modo da evitare di  “essere indirizzati” su siti truffaldini o siti clone, ed effettuare gli acquisti soprattutto attraverso carte di credito ricaricabili”.

Fonte: Repubblica

Stampa

2014 Img Internet srl,  via Moretto da Brescia 22 - 20133 Milano tel +39 02 700251 - fax +39 02 7002540
Privacy Policy