CercaEsegui ricerca
Marketing
100 utili consigli per creare e vendere contenuti interessanti

100 utili consigli per creare e vendere contenuti interessanti

6 dicembre 2013
100 utili consigli per creare e vendere contenuti interessanti

Con questa mini guida, vogliamo offrire agli aspiranti blogger e, perché no, anche ai professionisti della scrittura online, 100 consigli per migliorare quella che è considerata ad oggi una delle componenti fondamentali della comunicazione online: la creazione di contenuti accattivanti e coinvolgenti, siano essi per i social network, blog o siti internet.

Con questa mini guida, vogliamo offrire agli aspiranti blogger e, perché no, anche ai professionisti della scrittura online, 100 consigli per migliorare quella che è considerata ad oggi una delle componenti fondamentali della comunicazione online: la creazione di contenuti accattivanti e coinvolgenti, siano essi per i social network, blog o siti internet.

Di seguito sono riassunte le aree tematiche nelle quali abbiamo voluto dividere questi consigli, potete passare direttamente al punto che più vi interessa cliccando sul nome della sezione.

Ideare un nuovo post

1) Utilizzare Google autocomplete.

Sei indeciso su quale tema scegliere? Scrivi una delle parole su Google e vedi come il motore la associa ad altri termini o frasi. Molto spesso scoprirai variazioni inaspettate rispetto al tema che hai scelto.

2) Naviga in internet.

Se non trovi l’ispirazione, passa un po’ di tempo sui social network o su siti divertenti per trovare qualche spunto. L’idea giusta arriverà sicuramente.

3) Vai a fare una doccia.

Le migliori idee per i contenuti solitamente non arrivano quando sotto sforzo, arrivano quando stai facendo altre attività esterne al tuo lavoro.

4) Parla con i diversi team della tua azienda.

Fai domande e parla con i vari team che compongono la tua azienda o agenzia per trovare degli spunti interessanti sulle necessità e sui bisogni del tuo target di riferimento da sviluppare nel post.

5) Prendi nota di tutto.

Crea e tieni aggiornata una lista di argomenti o avvenimenti che ti hanno colpito: campagne pubblicitarie, idee interessanti, statistiche rilevanti e tutto ciò che  possa esserti utile nel processo di scrittura, da quando ti alzi la mattina a quando vai a letto la sera.

6) Utilizza Trello.

Trello è perfetto per sviluppare ed organizzare idée sugli argomenti da trattare nel tuo blog. Puoi anche aggiungere persona multiple nella stessa conversazione o anche nella stessa “carta” dell’idea.

7) Scrivi una lista di domande.

Sia che arrivino da clienti, colleghi, amici, da te tesso ecc… scrivile e tienine conto quando componi il tuo post, se se lo sono chiesti loro, molto probabilmente anche altri avranno gli stessi dubbi sul relativo argomento.

 

8) Utilizza i feed RSS.

Crea un gruppo di feed RSS in un reader come Feedly per avere a portata di mano notizie fresche dale quail attingere. Segui siti di notizie, articoli e di altri contenuti dello stesso settore della tua azienda. Controllalo un paio di volte al giorno per utilizzare sempre la fonte più aggiornata.

Ottimizzare il processo di blogging

9) Utilizza il “trucco del laptop”

Se sei con l’acqua alla gola e vuoi rispettare i tempi di consegna, stacca la spina del portatile e prefiggiti come limite il tempo che impiegherà il tuo portatile a spegnersi per concludere e pubblicare il post.

10) Utilizza site:search.

Utilizza lo stumento site:search per cercare dati precedenti nel tuo blog ai quali correlare gli articoli che hai appena pubblicato. In questo modo renderai più coesi i contenuti del blog e non dovrai salvarti millemila collegamenti nella tua barra dei preferiti!

11) Cerca su Factbrowser.

Non riesci a trovare i dati che ti interessano? Factbrowser è un motore di ricerca di articoli, dati e contenuti.

12) Usa le cartelle per organizzare i preferiti del tuo browser.

Raggruppa i link che utilizzi più spesso in cartelle e sottocartelle suddivise per argomento, in questo modo riuscirai a risparmiare moltissimo tempo che potrai dedicare ad attività di correzioni o di amministrazione del blog

13) Utilizza foto con licenza creative commons.

Assicurati di non rubare immagini per non violare le licenze sul copyright.

14) Fai una lista di pagine verso le quali indirizzare i tuoi link.

I link interni sono molto importanti per le logiche SEO. Per aggiungerli velocemente alla fine dei tuo post crea un foglio elettronico dove inserirai i link verso una ventina di altre pagine interne al tuo blog relative all’argomento del post.

15) Copia i tuoi stili di HTML in un file.

Quando utilizzi gli stili HTML per migliorare l’aspetto di un contenuto, salvali in un file esterno per averli sempre a portata di mano e così rispoarmiare tempo prezioso.

16) Pubblica subito e correggi dopo.

Se devi rispettare un’imminente scadenza di consegna, posta subito l’articolo anche se contiene piccolo errori, lo correggerai immediatamente dopo averlo pubblicato.

 17) Utilizza Skitch e Clarify per fare screenshot.

Puoi utilizzare questi programmi per fare facilmente degli screenshots.

18) Crea un testo di riempimento facilmente.

Puoi autogenerare del testo riempitivo in Word digitando =rand(x,y) e premendo Invio. x e y sono numeri a tua scelta, ad esempio =rand(5,6) + [Invio] riempie 5 paragrafi con 7 frasi per ognuno.

Facilitare il processo di scrittura

19) Utilizza Evernote.

A volte è meglio parlare che scrivere. Usa Evernote sul tuo smartphone per tradurre il testo dal parlato.

20) Fatti aiutare dai tuoi collegamenti social.

Ti servono esempi e non te ne viene in mente nessuno? Cerca qualche spunto per i tuoi post sui social network o direttamente ai tuoi follower

21) Imposta Google docs con i tuoi collaboratori.

Google Docs è molto utile per collaborare con il tuo team, utilizzalo sempre!

22) Spegni le chat.

Spegni le chat quando stai scrivendo, altrimenti non riuscirai a mantenere la concentrazione e perderai quella pensata geniale che avevi fino ad un secondo prima.

23) Aggiungi i tempi di scrittura sul tuo calendario.

Questa pratica ti permetterà di non finire con l’acqua alla gola nel period della consegna degli articoli.

24) Intervista gli esperti in materia.

Otterrai più credibilità per i tuoi post.

25) Scrivi come parli.

Non è solo meglio per chi legge, ma anche per te che scrivi!

26) Mandati delle email con il material che trovi interessante

Appena vedi del material interessante girovagando per la rete, inviatelo al tuo indirizzo per studiarlo con calma inun second momento.

27) Scrivi un titolo descrittivo del post come prima cosa.

Non deve essere per forza il titolo definitivo, ma ti aiuterà ad avere chiaro il terma principale dal quale declinare i diversi concetti.

28) Scrivi un brevissimo abstract del tuo articolo.

E caricalo direttamente sul tuo CMS. Ti permetterà di andare oltre la fase iniziale del “blocco dello scrittore”.

29) Segui una logica.

Una logica che ti permetta di unire degli elementi base nella composizione del tuo articolo è fondamentale. Ad esempio scrivi prima le sezioni o i sottotitoli dell’argomento del quale andrai a parlare e inserisci immagini e didascalie, in modo da non dover partire dall’odiatissimo schermo bianco.

Migliorare la qualità dei contenuti

30) Usa un thesaurus.

È il modo più veloce per non scrivere “bello” in ogni riga del tuo articolo. Bell’idea vero?

31) Utilizza sempre i dati statistici per avvalorare le tue frasi.

Aggiungere dati a supporto della tua tesi è il miglior modo per avvalorarla.

 32) Fai controllare i testi ad un altro editor.

Anche se nella tua azienda non è presente uno staff nel campo dell’editoria, trova qualcuno con un buon senso della grammatica e della sintassi e fatti fare una veloce lettura e correzione dell’articolo, quattro occhi sono meglio che due.

33) Sfrutta i tuoi punti di forza.

Non tutti i blogger professionisti scrivono per i loro follone, alcuni girano video, altri realizzano infografiche ecc…sentiti libero di fare quello che ritieni più opportuno per aumentare l’interesse dei tuoi lettori.

34) Un’immagine vale più di mille parole.

Stai scrivendo un post su “come fare per…? Aggiungi screenshots quando possibile, è incredibile quante righe di testo risparmierai ottenendo una maggiore efficacia comunicativa del tuo post!

35) Scrivi come se stessi parlando a tua nonna.

Paroloni e linguaggi sublimi non ti porteranno da nessuna parte. Quando cerchi di spiegare qualsiasi cosa, utilizza un linguaggio semplice e diretto. I tuoi lettori apprezzeranno moltissimo e saranno stimolati a commentare e a condividere i tuoi post.

36) Utilizza l’aiuto di un esparto in materia.

Se non sei sicuro al 100% dell’argomento del quale stai scrivendo, cerca un esparto (interno all’azienda o anche sterno) che possa controllare il tuo articolo, ciò aumenterà la qualità dei tuoi contenuti ed aumenterà la tua credibilità. 

37) Fai del brainstorming con un’altra persona per torvare il titolo giusto.

Ti sarà molto utile per trovare delle variazioni più efficacy e anche più utili in un’ottica SEO.

38) Ricordati che a nessuno piace leggere troppo, soprattutto sugli schermi.

La sintesi deve essere la tua migliore amica, se dici qualcosa, vai diritto al sodo.

39) Non dilungarti troppo nei paragrafi.

Se un paragrafo è troppo lungo, non lo leggerà nessuno.

40) Racconta una storia.

Non sai cosa scrivere nell’introduzione? Inizia il tuo post con una storia personale che ti aiuterà a rompere il ghiaccio e che coinvolgerà maggiormente i tuoi lettori.

41) Sii te stesso e posta quello che pensi.

Molti blogger creano identità fasulle o costruiscono la propria imagine web dietro a stereotipi. L’importante è trasmettere al pubblico quello che sei veramente, è questo che vuole, non scoprire che tutti i tuoi articoli sono stati scritti a tavolino per ottenere visualizzazioni.

Migliorare la fase di editing

42) Ricerca le notizie più importanti.

Scegli con cura le notizie da utilizzare nei tuoi post, dai più peso alle notizie che siano effettivamente più rilevanti per il tuo target di lettori di riferimento.

43) Notizie aggiornate.

Devi essere sempre sul pezzo, posta notizie aggiornate e non sacrificare mai la precisione, controlla sempre le tue fonti, questo metodo farà migliorare la credibilità del tuo blog.

44) Non odiare le revisioni.

Se scrivi in un team editoriale, non socciarti per le revisioni del tuo post, servono solamente ad ottimizzare quello che hai scritto, non vogliono dire che non sai scrivere.

45) Non arrabbiarti se ti chiedono di fare una revisione.

Come sopra.

46) Utilizza Google Docs per ottenere un feedback.

Se chiedi un feedback ad una fonte, utilizzare Google docs è un’ottimo modo per aggiungere commenti vicino alle righe e evitare di dover lavorare su centomila versioni diverse dello stesso documento, con conseguente perdita di lucidità mentale.

47) Fai una lista dei punti da sistemare.

Al posto che lasciare al caso o alla sensazione i punti da correggere nel tuo post, scrivi una semplice list ache ti semplificherà di molto il lavoro.

48) Crea e utilizza della line guida di scrittura per i tuoi articoli.

Se non hai ancora delle linne guida di scrittura, creale per ottenere uno stile uniforme nel tuo blog. 

49) Non essere eccessivamente attaccato alle linee guida di scrittura.

Alcune volte è necessario portare una ventata di aria fresca, scrivi fuori dagli schemi (senza eccedere troppo).

50) Rimanda alcuni termini a link interni o esterni dove vengono spiegati.

Risparmierai spazio e tempo, inoltre il lettore poterà approfondire l’argomento solo se ha tempo e voglia.

51) Cita sempre le fonti originali.

Spesso ti troverai a leggere altri articoli che vorrai riadattare per il tuo blog, cita sempre le tue fonti, non puoi sapere al 100% da dove arriva quell’articolo che tanto ti piace.

52) Organizzati con Google Calendar.

Usa Google Calendar come tuo calendario editoriale se lavori in un team composto da più persone.

Ottimizzare i post

53) Dai un occhio a Google Trends.

Google trend ti permette di comparare due termini fra loro per scegliere il migliore dei due in ottica SEO.

54) Aggancia le statistiche ai tuoi link.

Avrai una panoramic sulle preferenze dei tuoi lettori in merito ai contenuti di loro gradimento: immagini, video ecc…

55) Aggiungi i link nei punti giusti.

Se vuoi che le persone clicchino sui tuoi link, mettili all’inizio o alla fine del tuo post.

56) Metti in risalto i link nei tuoi post.

Ci sono due principali modi per farlo: metterli in grassetto o linkare una frase più lunga.

57) Metti i link alle immagini.

Alle persone piace cliccare le immagini. Dai loro ciò che vogliono!

58) Usa le offerte come punto di partenza.

Se vuoi aumentare i clienti, parti dalla tua offerta e costruisci il post intorno ad essa, in questo modo migliorerai l’interesse verso il tuo contenuti e aumenterai i commenti all’articolo.

59) Ottimizza il tuo account su Google+.

I risultati dei motori di ricerca con il tuo nome e una tua foto dove sorridi aumentano le percentuali dei click. Say “Cheese”.

60) Migliora le CTA nei tuoi post più ricercati.

Un ulterior ottimizzazione delle CTA nei post più ricercati ti permetterà di raggiungere un maggior numero di vendite del tuo prodotto o servizio.

61) Stimola la condivisione.

I post di statistiche e su fatti di cronaca vengono condivisi moto più spesso perchè fanno sentire chi li posta più intelligente e informato. Dai loro ciò che vogliono.

62) Usa Click to Tweet!

È uno strumento gratuito per condividere le tua CTA velocemente sul Twitter.

63) Aggiungi i pulsanti per condividere sui social networks.

Non complicare la vita ai tuoi lettori, fornisci loro direttamente i bottoni per condividere i tuoi contenuti sui loro social networks preferiti.

64) Promuovi sempre i tuoi post sui social network (anche quelli vecchi).

Se un articolo ha funzionato bene in passato come visualizzazioni e condivisioni, non aver paura a riproporlo se i suoi contenuti sono ancora attuali.

65) Personalizza l’anteprima del tuo post per ogni social network.

Ogni social network utilizza logiche leggermente diverse nelle composizioni delle anteprime dei post, ottimizza i tuoi contenuti second i diversi networks.

66) Lavora sulle connessioni.

Se hai nominato qualcuno nel tuo post, faglielo sapere in modo da farti aiutare nelel promozione del tuo articolo.

67) Includi la tipologia del contenuto che stai offrendo nel titolo.

Gli utenti che vedono soddisfatte le proprie aspettative leggono molto più volentieri e molto più approfonditamente i contenuti.

68) Non dimenticare la CTA.

Mai.

69) Non dimenticare le CTA secondarie.

Non solo quella per comprare i tuoi prodotti ma anche quelle per iscriversi al tuo blog o per condividere i tuoi contenuti nei social networks.

70) Ottimizza sempre le CTA.

Le CTA ottimizzate sono fondamentali per ottenere migliori e più numerose conversioni.

71) Coinvolgi il team delle vendite nell tuo blog.

Facendo ciò riuscirai ad aumentare il volume delle vendite ponendo particolare attenzione ai quei post che verranno supportati e ottimizzati insieme al team sales.

72) Guarda le statistiche del blog

Ogni paio di mesi produci un report dove analizzare i dati delle sezioni più lette, gli articoli più condivisi ecc… del tuo blog.

73) Guarda le statistiche dei contenuti.

Fai lo stesso con le varie tipologie di contenuti: infografiche, video, template, ecc...

Trovare velocemente fonti per i contenuti del blog

74) Chiedi aiuto ai collaboratori.

Se sei a corto di contenuti, chiedi aiuto ai collaboratori interni o esterni al tuo team.

75) Trova contenuti di nicchia.

Gli utenti apprezzano molto i contenuti di nicchia, fornisci loro quello che vogliono.

76) Scrivi articoli facilli quando sei a corto di tempo.

Ci sono post facili da scrivere e altri meno. Se sei a corto di tempo, scrivi un post riportando delle notizie (che richiede un lavoro di analisi pari quasi a zero).

77) Aggiorna i post obsoleti.

Gli articoli sono già scritti aggiorna ad esempio statistiche annuali, dati mensili ecc… per poter ripostare l’articolo aggiornato.

78) Cambia la tipologia dei post.

Se hai scritto un post che è stato un successo, prova a trasformarlo in un contenuto video, audio ecc…

79) Offri anteprime dei tuoi contenuti commerciali.

Offrire un’anteprima dei contenuti è un’ottima tecnica per ottenere visualizzazioni e per far capire immediatamente al lettore la qualità e la bontà dei prodotti o servizi che si stanno offrendo.

80) Domanda via E-mail.

Se fai a qualcuno una semplice domanda sui suoi interessi generali via mail, solitamente puoi prendere spunto dalla risposta per scrivere un post inerente all’argomento scelto.

Trucchetti

81) Scrivi sempre tanto.

Quando inizi a scrivere un articolo, cerca di amplificare il tuo discorso e i tuoi collegamenti il più possible, potrai sempre tagliarli e sintetizzarli successivamente. Meglio avere materiale in più che in meno!

82) Enfatizza un passo del tuo articolo creando un’immagine contenente la relativa citazione.

Stabilisci i colori e i font che userai e copia una citazione del tuo testo creando un’immagine ad hoc per il tuo articolo.

83) Mai sottostimare la potenza dei cuccioli.

I cuccioli funzionano sempre, sia che siano di animali o di esseri umani, utilizza spesso questa categorie di immagini come preview dei tuoi post. Attirano immediatamente l’attenzione e sono estremamente votati alla condivisione nei social networks.

84) Anche il cibo funziona.

Stesso discorso per quanto riguarda il cibo, le immagini di piatti deliziosi vengono condivise facilmente nei social networks.

85) Non usare le solite immagini standard.

Utilizza delle immagini originali e inerenti ai contenuti dei tuoi post per stimolare i commenti e la condivisione.

86) Utilizza l’ironia.

L’ironia è un potente mezzo che hai a disposizione per umanizzare i tuoi contenuti, non esiste una forma di vita nell’ intero universo a cui piace annoiarsi.

87) Bilancia il numero dei punti di un elenco con la profondità delle sue spiegazioni.

Se hai un elenco composto da 3 punti, il lettore si aspetterà delle spiegazioni approfondite per ogni punto, mentre se hai una lista lunga puoi permetterti di usare delle spiegazioni brevi e sintetiche.

Consigli per mantenere la calma

88) Sentiti libero di usare qualsiasi numero di punti per una lista di consigli.

Non è necessario usare per forza dei numeri come 5, 10, 20 ecc… il tuo post può trattare un qualsiasi numero di punti e non ne risentirà, anzi ne guadagnerà distaccandosi dalla massa dei post come “I 10 modi migliori per”.

89) Non preoccuparti troppo della lunghezza.

Molti blogger si preoccupano troppo della lunghezza dei propri post. Scrivi quello che hai da dire, la lunghezza del tuo post non è importante.

90) Non preoccuparti troppo di piccole imprecisioni grammaticali.

Se scrivi in maniera chiara, diretta e comprensibile non dare troppo peso alle piccole imprecisioni, tutti sbagliamo qualche volta.

91) Accetta l’aiuto dei colleghi.

Ci sono un sacco di forum, blog, siti dove trovare consigli preziosi, sfruttali!

92) Contraddici subito chi dice che curare un blog è facile.

Curare un blog e i suoi contenuti è un’attività che richiede un sacco di tempo. Se vuoi mantenere uno standard alto nella creazione di contenuti, dovrai dedicarci una quantità di tempo molto alta.

93) Pubblica sempre nel momento più adatto.

Ricerca sempre il momento migliore nel quale pubblicare un post, ascolta quello che succede in giro e rimani sempre sul pezzo.

94) Non contare ogni singolo commento.

Il numero di commenti non è fondamentale per la riuscita di un buon post, se ti interessa veramente come i tuoi utenti interagiscono con i tuoi articoli, utilizza un servizio di statistiche.

95) Cogito ergo scrivo.

Parafrasando Cartesio, se riesci a pensare se in grado di scrivere. Non credere a quelli che ti dicono che non sarai mai capace di gestire un blog, scrivi e basta!

Consigli Finali

96) Scrivi presto, scrivi spesso.

Più scrivi e più facile sarà scrivere, la parte più difficile è entrare nell’abitudine, poi tutto sarà uno spasso.

97) Scrivi costantemente anche per il tuo blog personale.

Ok scrivere per il tuo datore di lavoro, mantieni sempre però il tuo blog vivace ed aggiornato.

98) Non preoccuparti eccessivamente del successo di un post.

Se un post funziona, bene, altrimenti con il prossimo andrà meglio.

99) C’è spazio per tutti.

Collabora costantemente con i tuoi colleghi al posto che entrare in competizione, migliorerai sia la tua capacità di scrivere, sia la loro.

100) "Write drunk, edit sober."

Questa l’ha detta Hemingway, come dargli torto?

Fonte:  Hubspot

Stampa

2014 Img Internet srl,  via Moretto da Brescia 22 - 20133 Milano tel +39 02 700251 - fax +39 02 7002540
Privacy Policy