CercaEsegui ricerca
Marketing
3 Principi fondamentali per creare una newsletter della giusta lunghezza

3 Principi fondamentali per creare una newsletter della giusta lunghezza

14 gennaio 2014
3 Principi fondamentali per creare una newsletter della giusta lunghezza

Alcune delle domande più frequenti che le aziende si pongono riguardano quanto debba essere lungo un determinato contenuto testuale per essere efficace senza annoiare il cliente, specialmente per quanto riguarda le email.

Non esiste una soluzione valida al 100% per tutti, ma ci sono dei principi che ti permetteranno di raggiungere la lunghezza di testo ideale.

Soggetto breve e diretto

Il 64% delle persone apre un’email solo se il suo soggetto sembra “appetibile”. Qual è la magia che permette di catalizzare l’attenzione dei clienti? Secondo una recente statistica, i campi della mail con soggetti da meno di 10 caratteri hanno una percentuale di apertura pari al 58%.

È molto importante inoltre rimanere entro il limite degli 80 caratteri, siccome oltre tale limite molti programmi visualizzatori di email tagliano la linea di testo aggiungendo dei puntini di sospensione. Meglio ancora, per evitare il “TL;DR”, sarebbe rimanere sotto i 50 caratteri.

Fai attenzione al corpo della mail

Anche qui non esiste un numero magico di parole preciso da utilizzare per avere la giusta lunghezza di una newsletter. Dipende da molti fattori determinanti che comprendono le caratteristiche del tuo target, il tipo di argomento trattato e altre variabili.

Prima di progettare una newsletter è dunque necessario porsi una serie di domande per chiarirci ogni dubbio:

1) A chi stai inviando la tua mail?

La domanda più importante che puoi farti per determinare la lunghezza giusta di un’email è “a chi la sto inviando?”. Questo è importante siccome la tua audience è formata da individui diversi, ognuno con i propri gusti, abitudini, passioni, età ecc...loro saranno gli unici giudici di quanto debba essere lunga la tua email.

Un esempio molto interessante è la newsletter di Brain Pickings.

Nonostante molte persone la cestinerebbero immediatamente bollandola come “troppo intellettuale” ed estremamente lunga, sono proprio queste caratteristiche che invece la rendono appetibile al proprio pubblico, composto da avidi lettori ed intellettuali. Brain Pickings ha sviluppato una newsletter su misura del suo pubblico, e questo è il fattore decisivo per decretarne il successo.

http://cdn2.hubspot.net/hub/53/file-362300039-png/Blog-Related_Images/brainpickings_email.png?t=1383147416000&t=1383147416000

2) Di che argomento stai parlando?

Se stai cercando la lunghezza giusta della tua email, pensa a quello che devi dire. Stai offrendo semplicemente uno sconto speciale ai tuoi utenti oppure stai comunicando i risultati di un progetto di ricerca molto lungo e laborioso? Molto probabilmente nel secondo caso il testo sarà molto più lungo.

Uno dei modi migliori per rendere la tua email interessante è quello di utilizzare testi concisi e quote del testo originale, inserendo anche i link nel resto del corpo della mail.

3) Che tipo di Email è?

Ora che sai di cosa parlerà la tua newsletter, ti serve stabilirne la forma.

Utilizzerai le mail solo per far conoscere le nuove promozioni o le inserirai in un contesto più organico comprendente anche le notizie della tua newsletter periodica?

I tuoi utenti, nel corso del tempo, svilupperanno determinate aspettative verso le tue mail, specialmente se invii regolarmente le tue newsletter.

Se noti che un particolare tipo di email funziona meno delle altre, prova a ridurne la lunghezza, o razionalizza i testi cercando di spezzare i lunghi paragrafi in piccoli pezzi di testo, facilmente leggibili a colpo d’occhio.

Utilizza una combinazione di fatti interessanti e di statistiche per stupire i tuoi lettori e per convincerli ad agire.

Conclusioni

Le tue email dovrebbero essere costruite secondo i bisogni e le aspettative dei tuoi utenti. Anche se ogni email è diversa, finchè i tuoi contenuti rimarranno chiari, precisi e interessanti, la qualità rimarrà sempre il fattore determinante rispetto alla quantità nel decretare il successo o meno di una newsletter.

Fonte: Hubspot

Stampa

2014 Img Internet srl,  via Moretto da Brescia 22 - 20133 Milano tel +39 02 700251 - fax +39 02 7002540
Privacy Policy