CercaEsegui ricerca
Marketing
Come aumentare il traffico sul tuo sito web? Ecco cosa sono i markup strutturati

Come aumentare il traffico sul tuo sito web? Ecco cosa sono i markup strutturati

16 dicembre 2014
Come aumentare il traffico sul tuo sito web? Ecco cosa sono i markup strutturati

Con il miglioramento degli algoritmi di indicizzazione dei più noti motori di ricerca, è buona norma rivolgere sempre più attenzione ai contenuti dei propri siti web; temi come il content marketing sono sempre più al centro dell’attenzione da parte degli esperti di mercato. Tenere il contenuto al centro della strategia, significa anche far sì che esso venga raggiunto dai destinatari a cui si rivolge. In questo articolo vengono illustrati degli strumenti per ottimizzare il traffico generato sul tuo sito a partire dai motori di ricerca.

Una delle domande più frequenti per gli esperti SEO è come cambierà nel tempo il modo di essere trovati dai motori di ricerca con l'evolvere della rete (per approfondire su web 2.0 e web 3.0 leggi questo articolo).

Se prima era forse più facile scalare i posizionamenti nelle SERP, le pagine di risultato nelle quali si appare sui motori di ricerca, attraverso qualche tecnica ben definita quale lo scambio di link e il numero di parole chiave pertinenti contenute nella propria pagina web, nel tempo Google e gli altri ci stanno sempre più dicendo questo: “tu pensa a creare dei contenuti di qualità, e al resto ci pensiamo noi”. Tuttavia, se il contenuto è sempre più rilevante, è anche vero che senza delle attente strategie di comunicazione di quanto offerto è come se questo non esistesse.

Per relazionarsi con i motori di ricerca, i quali come detto sono sempre più in grado di calcolare con precisione la pertinenza di un sito rispetto alle ricerche effettuate dagli utenti, è infatti necessario parlare la loro stessa lingua. Occorre quindi adottare una serie di accorgimenti che consentano ai motori di ricerca di capire a fondo quali siano i nostri contenuti in maniera tale che possano trovarli e assegnargli un valore.

Come spiegato Roy Hinkis in questo articolocon alcuni accorgimenti relativi alla struttura con cui è costruito un sito, è possibile incrementare il traffico organico del 30%.

È sufficiente includere nel proprio sito del codice che prende il nome di markup strutturato.

Secondo quanto riportato da Roy Hinkis, queste sono le tipologie di markup strutturato più diffuse:

  • Offer Schema
  • WebPage Schema
  • AggregateRating Schema
  • Product Schema
  • Review Schema
  • Rating Schema
  • SearchAction Schema
  • MobileApplication Schema
  • Website Schema

Schema.org è un sito che ne offre le più note tipologie tuttavia ad oggi sono ancora adottati da pochi siti web. Tra i vantaggi offerti da Schema vi è quello di poter valorizzare i micro dati (o rich snippets), ossia quelle parti dei risultati di ricerca di Google che mostrano i prezzi dei prodotti, le date di pubblicazione, le votazioni e le immagini di anteprima.

Una funzionalità rilasciata da Google a Settembre consente di visualizzare i contenuti di un sito già all’interno dello stesso motore di ricerca. 

Per ottenere questo risultato è necessario comunicare a Google, tramite il codice incluso nel proprio sito web, delle informazioni ed è possibile far ciò grazie al SearchAction markup di Schema (ecco come). Un utente che effettua una ricerca su Google, sarà molto più invogliato a visitare un sito del quale può comprendere i contenuti già a partire dal motore di ricerca.

Uno studio di SimilarTech ha evidenziato come a Settembre, a seguito quindi del rilascio da parte di Google della nuova funzionalità mostrata sopra, 44.121 nuovi siti web nel mondo abbiano iniziato ad utilizzare i tag di Search Action.

Ecco la distribuzione, pubblicata da Roy Hinkis, di chi utilizza il Search Action Schema 

Google sta rivolgendo particolare attenzione a questi nuovi markup e occorre adottarli presto per rimanere ai vertici delle SERP, poiché in essi è racchiusa probabilmente una parte del futuro del SEO. Adottarli non promette un immediato incremento del traffico di ricerca, i benefici si vedranno gradualmente. Di certo chi pubblica i contenuti ne beneficerà nel tempo come SEO e chi li cerca avrà maggiori informazioni per valutare l’affidabilità del risultato trovato e la coerenza con quanto è di proprio interesse.

Stampa

2014 Img Internet srl,  via Moretto da Brescia 22 - 20133 Milano tel +39 02 700251 - fax +39 02 7002540
Privacy Policy