CercaEsegui ricerca
Marketing
Come scrivere sul web (per gli utenti e per la SEO)

Come scrivere sul web (per gli utenti e per la SEO)

31 ottobre 2019
Come scrivere sul web (per gli utenti e per la SEO)

Nel lontano 1996 Bill Gates affermava quello che sarebbe diventato il mantra del marketing online: “Content is king”. 20 anni fa le sue parole sembravano incomprensibili, ma lui aveva già capito tutto: i contenuti di valore sono il motore del marketing online e di conseguenza anche della SEO. 

Per attrarre utenti sul proprio sito web e posizionarsi in alto nei risultati dei motori di ricerca scrivere bene non basta: bisogna produrre testi realmente utili per gli utenti pensando anche ai motori di ricerca.

In questo articolo ci occuperemo proprio di questo: come ottimizzare i contenuti del tuo sito web per rendere le tue pagine attraenti sia per gli utenti che per i motori di ricerca.

1. Ottimizzazione degli elementi SEO

Gli elementi SEO sono porzioni di testo che vengono inserite in pagina per facilitarne l’indicizzazione sui motori di ricerca. L’importanza della SEO per il tuo sito web è indubbia e la corretta compilazione degli elementi SEO è uno degli accorgimenti più semplici e efficaci per ottenere un buon posizionamento.

Sono elementi SEO il title della pagina, la description, l’URL e l’intestazione H1.

Title

Il Title è l’elemento che verrà visualizzato come titolo della pagina nei risultati di ricerca dei motori. 

Esempio title

Caratteristiche di un buon title:

  • È breve: La lunghezza ideale è di circa 60 caratteri.
  • È unico: Ogni pagina deve avere un title diverso.
  • È coerente: Deve essere in linea con i contenuti della pagina e con i title delle altre pagine.

Description

La description è la descrizione della pagina che verrà inserita all’interno dei risultati di ricerca. 

Esempio Description

Caratteristiche di una buona description:

  • Lunghezza: Non è troppo lunga, ti consigliamo di mantenerla intorno ai 150/160 caratteri.
  • Utilità: Deve offrire informazioni utili per invogliare il cliente a proseguire la lettura.
  • Invito all’azione: Può contenere espressioni tipo “scopri”, “leggi” per attirare l’attenzione.

URL

L’url è l’indirizzo della pagina web. Deve descrivere i dei contenuti della pagina e deve essere significativo.

Ti consigliamo di utilizzare al massimo 3-5 parole e di inserire le tue parole chiave principali separate da un trattatino.

Intestazione H1

L’intestazione H1 è il titolo principale della pagina.
Deve essere accattivante, riassumere il contenuto della pagina e spingere a proseguire la lettura.

Ricorda che, in ottica SEO, dovrai inserire una sola intestazione H1 in pagina con testi correlati al title.

2. Struttura della pagina e leggibilità del contenuto

Come abbiamo già visto la leggibilità della pagina è fondamentale per invogliare alla navigazione del sito.

Per scrivere dei testi efficaci e ben strutturati occorre prendere in considerazione le peculiarità della fruizione dei contenuti sul web:

  • La lettura sul monitor è più faticosa del 25% rispetto a quella su carta
  • La maggior parte degli utenti si aspetta di aprire la pagina e di trovare subito i contenuti che sta cercando in base alla ricerca che ha inserito sul motore.
  • Gli utenti del web sono impazienti: l’80% non legge il testo nella sua interezza ma scansiona la pagina con gli occhi alla ricerca di un paragrafo di suo interesse.

Le pagine devono quindi essere leggibili e ariose per invogliare alla lettura.

Ti consigliamo di:

  • Usare frasi brevi e dalla struttura semplice.
  • Organizzare il testo in paragrafi.
  • Usare il grassetto per evidenziare le parole chiave e i concetti importanti.
  • Usare elenchi puntati e tabelle.
  • Inserire ancore interne e link nel testo per facilitare la navigazione degli utenti.

La lunghezza dev’essere adeguata all’argomento trattato: non è sempre il contenuto più lungo che si posiziona più in alto ma quello che risponde meglio alle esigenze degli utenti.

Dal punto di vista SEO non dimenticare di utilizzare tag H1, H2 ecc per i titoli e i sottotitoli e di inserire le tue parole chiave nel testo.

3. Scelta e uso delle Keyword

La scelta delle parole chiavi e un fattore di fondamentale importanza per l’ottimizzazione di un sito per i motori di ricerca.

Prima di scrivere i tuoi contenuti studia le ricerche degli utenti per individuare le keyword più utilizzate dal tuo target sull’argomento da trattare.

Qualche consiglio:

  • Utilizza le keyword nelle prime 100-150 parole del testo.
  • Arricchisci il testo con sinonimi delle keyword individuate.
  • Colloca le keyword nel testo nel modo più naturale possibile.
  • Evita il “keyword stuffing” cioè l’inserimento e la ripetizione forzata di parole chiave.

4. Ottimizzazione delle immagini

Spesso ci dimentichiamo che anche le immagini sono contenuti e come tali è importante che rispettino i requisiti di ottimizzazione per ottenere una corretta indicizzazione e un buon posizionamento.

L’uso delle immagini è di fondamentale importanza: le pagine web con almeno un’immagine hanno performance migliori, le immagini aiutano la lettura della pagina (soprattutto se è ricca di contenuti) e l’uso di immagini correttamente ottimizzate influenza il ranking del sito.

Cosa fare per ottimizzare le immagini:

  • Scegliere in nome descrittivo e in linea con i contenuti della pagina
  • Inserire immagini di dimensioni appropriate
  • Caricare immagini non troppo pesanti
  • Inserire sulla pagina un’immagine in evidenza
  • Riempire l’attributo “Alt” dell’immagine inserendo una breve descrizione.

L’attributo “Alt” è il testo alternativo che viene mostrato quando un’immagine non viene visualizzata correttamente. È un elemento fondamentale dal punto di vista SEO perché i motori di ricerca utilizzano questa porzione di testo per indicizzare l’immagine. Ti consigliamo quindi di inserire anche qui le tue keyword di riferimento.

5. Attenzione ai contenuti duplicati

Uno studio condotto da SEMRush mostra che il 50% dei siti mostra pagine con contenuto duplicato.

In ottica SEO questo è assolutamente da evitare. Non ci sono penalizzazioni dirette ma la presenza di contenuto duplicato indicherà ai motori di ricerca che il tuo sito web ha poco da offrire ai tuoi lettori privilegiano così altri siti nei risultati di ricerca.

Per contenuto duplicato si intende blocchi di contenuto identico fra pagine diverse dello stesso sito o fra siti diversi che parlano dello stesso argomento.

Per le pagine interne al tuo sito cerca di ridurre al minimo i contenuti duplicati unendo pagine simili e cancellando testi ripetitivi.

La questione dei contenuti duplicati da siti esterni non riguarda solamente la SEO ma può dare origine a vere e proprie cause di plagio.

Ti consigliamo magari di controllare cosa hanno già scritto in rete sull’argomento creando un contenuto originale e aggiungendo sempre qualcosa di nuovo.

Fatti aiutare da rankingCoach

Lo scopo di Google e degli altri motori di ricerca è quello di premiare con un posizionamento migliore i contenuti unici, informativi e realmente utili per gli utenti.

Il processo per posizionarti nei primi risultati di una ricerca è complesso e unisce insieme tantissimi fattori.
Fatti aiutare da rankingCoach, il nuovo tool di Register.it per migliorare la tua visibilità online.

rankingCoach ti guida passo dopo passo fornendoti un’analisi dettagliata del tuo sito web e una strategia per ottimizzarlo al meglio.

Stampa

2014 Img Internet srl,  via Moretto da Brescia 22 - 20133 Milano tel +39 02 700251 - fax +39 02 7002540
Privacy e Cookie Policy